Storia

Aggiornato a Giovedì, 12 Gennaio 2017

Tracciare un profilo storico della Civica Scuola Musicale “Riccardo Zandonai” significa ripercorrere aspetti consistenti della storia culturale, non solo musicale, della città di Rovereto a partire dal tardo Ottocento.

Nel 1889 prende forma il progetto di fondare una Società Musicale con l'obiettivo di creare una istituzione che accorpi Banda, Istruzione musicale, Orchestra e Coro. La proposta, sostenuta da un apposito Comitato promotore, trova l'adesione e il sostegno dell'Amministrazione Municipale e approda alla nomina del Direttore nella figura del M° Vincenzo Gianferrari. 

Il passaggio successivo è determinante e ci porta al 1908. L'Amministrazione Municipale, prendendo atto delle problematiche condizioni dell'istruzione musicale a Rovereto nel periodo successivo al trasferimento del M° Gianferrari a Trento (1899), si assume direttamente il compito di provvedere all'istituzione di una Scuola Musicale. L'intento della Giunta Municipale è quello di “provvedere ad una scuola che dar potesse affidamento di una seria istruzione musicale”, per citare un documento dell'epoca. Sarà da notare che questa aspirazione è una costante nella storia della Civica.

Da qui in avanti la Scuola Musicale sarà gestita direttamente dall'Amministrazione Comunale. Per i Direttori e gli insegnanti si guarderà oltre confine, cioè all'Italia, come già si era verificato con Gianferrari. I decenni successivi, a parte la sospensione per la Grande Guerra, vedono una notevole intensificazione dell'attività didattica e concertistica in città sotto la direzione di Roberto Rossi.

Alla conclusione della Seconda Guerra Mondiale, durante la quale non vengono sospese le lezioni, l'Amministrazione Comunale provvede ad un riordino e a dare nuovo slancio all'istituzione nominando “Commissario straordinario” il M° Renato Dionisi. L'istituzione, intitolata da oltre dieci anni a Riccardo Zandonai, attraversa quindi un periodo di nuovo impulso e ampliamento dell'attività, segnata dall'inserimento di nuove cattedre e di nuovi insegnanti. Tra gli artefici di questa nuova fase della storia della Civica Scuola Musicale sono da ricordare in particolare i Direttori M° Tullio Perin, P. Ottone Tonetti e, arrivando fino agli anni Ottanta, il M° Silvio Deflorian, infaticabili nella conduzione dell'attività didattica e nel proporre alla città occasioni preziose di cultura musicale. 

Fabrizio Nicolini, docente di Storia della Musica presso la Civica Scuola Musicale "Riccardo Zandonai"